Calo omicidi, ma aumento di quelli in famiglia

In aumento però i femminicidi da lockdown

Secondo i recenti dati Istat in Italia, è in calo il tasso di omicidi. Ma sono in aumento gli omicidi in famiglia.

L’istituto di Statistica ha inoltre stilato i dati dei primi sei mesi del 2020: la situazione degli omicidi che hanno avuto come vittime le donne si è aggravata del 45% del totale, contro il 35% dei primi sei mesi del 2019, raggiungendo addirittura il 50% durante il lockdown tra marzo e aprile 2020. Le donne sono state uccise principalmente in ambito affettivo/familiare (90% nel primo semestre 2020) e da parte di partner o ex partner (61%). La convivenza forzata 24h su 24 unita a tutte le problematiche che il coronavirus ha portato con sé, ha provocato una esacerbazione degli animi e dei rapporti familiari già vacillanti. Le donne vittima di violenza si sono perciò ritrovate a dover fare i conti coi loro carnefici.

- Advertisement -

Per gli omicidi maschili, invece, il primato va alla Calabria, dove è stato commesso il maggior numero di omicidi, con 2,68 casi per 100mila maschi. Tale valore è 2,5 volte più elevato rispetto alla Regione che la segue in graduatoria, vale a dire la Campania (1,07).

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.