Caso Salmo: la sua risposta a Fedez

La polemica sul concerto non autorizzato di Salmo continua ad infiammare i social: il rapper attaccato su più fronti soprattutto dai suoi colleghi

Non sembrano placarsi le polemiche social nate in seguito al live gratuito organizzato dal rapper Salmo in Sardegna, live che ha violato una serie di regole imposte per evitare assembramenti e eventuali contagi Covid. Oltre ogni rispetto delle normative in corso Salmo nei giorni scorsi ha annunciato sui social d’essere pronto ad esibirsi gratuitamente per beneficenza. Una dichiarazioni che ha allarmato immediatamente i fans del rapper presenti sull’isola che non hanno tardato ad accettare l’invito del cantante.

Il concerto tenutosi in una location molto nota di Olbia,  Molo Brin, ha immediatamente provocato le reazioni di tanti artisti che in questo ultimo anno e mezzo hanno rinunciato ad esibirsi ma soprattutto si sono preoccupati di tutti coloro che lavorano dietro le quinte dello spettacolo che non tutelati si sono ritrovati senza lavoro. Attraverso il suo account Instagram Fedez ha attaccato il collega ponendo l’accento sull’irresponsabilità di un gesto che andava evitato:

- Advertisement -

Sfruttare la nostra condizione di privilegio, aggirare le regole per soddisfare capricci personali. Questo non aiuta nessuno. Avete sputato in faccia a migliaia di onesti lavoratori dello spettacolo che quest’anno cercano di tirare avanti con immensi sacrifici rispettando regole per andare alla pari con i conti (quando va bene).” Anche Gemitaiz e per prima Selvaggia Lucarelli hanno attaccato Salmo rivelando tutto il loro sdegno nei confronti di una persona irrispettosa oltre che irresponsabile.

Salmo risponde alle critiche di Fedez e non solo

Dopo aver subito attacchi e giudizi da ogni dove divenendo in poche ore topic trend sui social, critiche arrivate soprattutto dai suoi colleghi e dal mondo della musica Salmo ha risposto spiegando cosa ha motivato un gesto così estremo: “ Il centro di Olbia è sempre affollato esattamente come le spiagge. Gli assembramenti creati dalla finale degli Europei andavano bene, il mio concerto gratuito no. Ora avete una persona con cui prendervela. Non definitevi artisti se poi non avete le palle di infrangere le regole.

- Advertisement -

Il rapper non ha poi esitato nel rispondere direttamente a Fedez animando ancora di più la polemica: “Potevo andare a farmi la vacanza come Fedez invece sono sceso per strada e ho detto la mia. Se avessi voluto seguire le regole non avrei fatto l’artista!” Immediata la risposta del marito di Chiara Ferragni che ha ricordato a Salmo che in più occasioni ha rifiutato il suo invito a partecipare ad eventi benefici a favore dei lavoratori dello spettacolo.