Caso Ziliani, svolta nelle indagini: arrestate le figlie ed il genero

Grazie alle indagini sono state evidenziate numerose anomalie nel racconto fornito dai 3 arrestati, anomalie che hanno indotto i carabinieri a ritenere poco credibile l'ipotesi del malore in montagna.

Svolta nel caso di Laura Ziliani, la vigilessa scomparsa l’8 maggio 2021 e ritrovata senza vita in Alta Vallecamonica l’8 agosto.

I carabinieri di Brescia hanno arrestato le due sorelle S. e P. di 26 e 19 anni, figlie della Ziliani, e il fidanzato della sorella maggiore, M. M. I tre erano indagati con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

- Advertisement -

Grazie alle indagini sono state evidenziate numerose anomalie nel racconto fornito dai 3 arrestati, anomalie che hanno indotto i carabinieri a ritenere poco credibile l’ipotesi del malore in montagna.

E’ per questo che a fine giugno, le due figlie e il fidanzato della più grande, erano stati iscritti sul registro degli indagati, con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.