Cassazione: stop al mantenimento della moglie che non cerca lavoro

La donna, inizialmente, si è giustificata sostenendo che ormai era "fuori dal mercato del lavoro", ma i giudici le hanno intimato di cercare un lavoro per rendersi indipendente dall'ex

Lo ha deciso la Corte di Cassazione: il coniuge che percepisce il mantenimento e che, pur potendo cercare lavoro per rendersi economicamente indipendente, continua a rimanere a carico dell’ex, non avrà più diritto a percepire l’assegno in questione.

La sentenza parte dalla vicenda di un uomo torinese che, stanco di versare da anni alla moglie poco più che quarantenne l’assegno di mantenimento, si è rifiutato di continuare a versare gli importi chiedendo ai giudici che la ex moglie si cercasse un lavoro. Ebbene, i giudici hanno accolto la sua richiesta. La donna, inizialmente, si è giustificata sostenendo che ormai era “fuori dal mercato del lavoro”, ma per i giudici a 46 anni e senza problema di salute alcuno, è ancora possibile trovare un lavoro. E così, hanno intimato alla donna di cercare un lavoro per rendersi indipendente dall’ex.

- Advertisement -

Si legge nella sentenza: “la donna, quando era sposata, non viveva nel lusso” e “può tornare a lavorare come addetta alle pulizie come aveva fatto, in modo saltuario, anche in passato“.

I giudici, inoltre, hanno optato per tale decisione poiché la donna da tempo avrebbe avuto una nuova relazione.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...