Centri di accoglienza: migranti maltrattati e truffe in provincia di Latina

Maltrattamenti, condizioni di sovraffollamento e non solo

 

Migranti maltrattati “ospitati” in strutture sovraffollate e con carenze igienico-sanitarie: la Polizia ha arrestato sei  responsabili di Onlus operanti nella gestione di diversi Centri di accoglienza straordinaria (Cas) in provincia di Latina.

Le accuse , a vario titolo, sono di falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture e maltrattamenti. Gli uomini della squadra mobile di Latina e quelli del Commissariato di Fondi hanno effettuato diversi sopralluoghi e rilevato un grave sovraffollamento e carenze igienico-sanitarie.

Loading...

Osservando la documentazione sono state riscontrate una serie di “gravi e sistematiche” violazioni nell’esecuzione degli obblighi assunti dai gestori dei Cas in sede di aggiudicazione delle gare.

E’ emerso, oltretutto, che una delle Onlus coinvolte divideva la gestione dei richiedenti asilo con un’altra Onlus, senza alcuna comunicazione alla Prefettura di Latina.