Chiude la mensa Caritas di Piacenza: troppe liti

Purtroppo presso i locali gestiti dalla Caritas si sono verificati parecchi episodi spiacevoli tra i commensali. E' stata decisa la chiusura della mensa

E’ lunga la lista di episodi incresciosi documentati e avvenuti presso la mensa della Caritas di Piacenza. L’ultimo risale a venerdì sera e ha visto protagonisti due uomini che erano in coda attendendo di entrare per consumare la cena e improvvisamente hanno cominciato a prendersi a calci e pugni.

I presenti hanno chiamato sia le forze dell’ordine, che si sono presentate con due pattuglie, sia il 118 che è sopraggiunto con due ambulanze.

- Advertisement -

Questa è stata probabilmente (l’ennesima) goccia che ha fatto traboccare il vaso, perché successivamente a questo fatto si è deciso per la chiusura di questa mensa gestita dalla Caritas che si trova a Piacenza, in pieno centro storico.

E’ un duro colpo per la comunità locale, infatti, procurava un pasto caldo a pranzo e a cena per almeno 100 persone. Ogni giorno.

- Advertisement -

La chiusura della mensa è stata per ora dichiarata ‘temporanea’ stando alle parole del direttore, Mario Idda, intervistato dal quotidiano Libertà. Per colpa di pochi, ora tutti gli altri indigenti trovano la porta della mensa chiuso e possono solo leggere il cartello affisso all’ingresso dal direttore Mario Idda che recita esattamente questo “Non riuscendo più a garantire la sicurezza di ospiti e volontari Caritas, la mensa rimane chiusa fino a data da destinarsi“.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.