Cina: Esperti Oms visitano primo ospedale che accolse pazienti Covid

I 13 esperti dell'Oms si sono recati questa mattina all'ospedale di Wuhan alla ricerca di indizi sull'origine del virus

Gli esperti dell’Oms (organizzazione mondiale della Sanità) arrivati in Cina per indagare sull’origine della pandemia proseguono la loro attività. Le ricerche si stanno concentrando su siti sensibili ovvero scuole, ospedali e così via alla ricerca di qualche indizio.

Visita in ospedale

I membri del team questa mattina si sono recati in visita all’ospedale Jinyintan di Wuhan con la presenza di agenti sotto scorta. Si tratta sella prima struttura che ha accolto pazienti con l’allora misterioso virus dove a fine 2019 è scoppiata la pandemia.

- Advertisement -

Sono previste altre visite da parte degli esperti a Wuhan ma per ora si sa ben poco, i loro tweet e quelli dell’Oms sono le principali fonti di informazione mentre la Cina rimane al di fuori della vicenda rimanendo in silenzio. Il virologo olandese Marion Koopmans ha comunicato attraverso twitter dicendo “Sono appena tornato da una visita all’ospedale Jinyintan, specializzato in malattie infettive e designato per il trattamento dei primi casi a Wuhan” e ha aggiunto “Storie abbastanza simili a quelle che ho sentito dai nostri medici in terapia intensiva“.

Lo zoologo Peter Daszak che fa parte del Team scientifico ha dichiarato “la visita è stata una importante opportunità per parlare direttamente” con i medici che stavano combattendo il virus nel momento critico.

- Advertisement -

Ancora contagi in Cina

Intanto in Cina continuano a verificarsi casi di contagio da Covid, 54 casi sono stati segnalati, tra cui 41 trasmesse a livello locale, 13 provenienti dall’estero oltre a 28 nuovi asintomatici. 28 sono stati riportati in Heilongjiang, 9 in Jilin, 3 in Hebei e uno in Shaanxi. Dei nuovi contagi provenienti dall’estero, 7 sono stati segnalati a Shanghai, 2 a Tianjin e uno ciascuno in Shanxi, Jiangsu, Guangdong e Sichuan.

Nelle ultime 24 ore non si registrano decessi nella Cina Continentale, mentre 96 pazienti positivi sono stati dimessi dagli ospedali e 294 invece sono ricoverati. Lo rivela il bollettino della Commissione sanitaria cinese.

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura