Coronavirus: Registrati nuovi focolai dove si trovano?

In Italia si sono registrati numerosi focolai e un centinaio di persone contagiate

Il Ministero della Salute ha reso noto i nuovi dati sui focolai di Covid-19 sparsi in tutta Italia. Attualmente sono 123 riferiti al periodo che va dal 20 al 26 luglio. A dare maggiore preoccupazione sono i focolai di grandi dimensioni che seppur circoscritti richiedono la massima prudenza e attenzione.

Nuovi focolai sparsi in tutta Italia

E’ stato osservato un aumento dei focolai rispetto alla scorsa settimana. Un aumento dei casi con un indice Rt nazionale che segna 0,98 sotto l’1 il che significa che si dovrebbe evitare un aumento vertiginosi dei casi.

Uno dei focolai più estesi è quello nel Trevigiano ovvero nel centro di accoglienza di Casier situato all’interno della ex Caserma Serena dove si sono riscontrati 117 casi positivi tra gli ospiti e il personale della struttura.

Sempre in Veneto resta alta l’attenzione su Vicenza dove il focolaio si è sviluppato in seguito al ritorno di un uomo che è rimasto contagiato dopo un viaggio in Serbia. Inoltre è stato anche isolato un focolaio a Jesolo sviluppatosi probabilmente all’interno di un centro islamico di preghiera.

Registrati numerosi casi

In Trentino preoccupa un focolaio con decine di contagiati anche se resta circoscritto. In Piemonte ci sono stati casi di persone asintomatiche fra i lavoratori stagionali di Saluzzo in tutto 16 i casi. In Lombardia invece è stato isolato un focolaio nel Mantovano all’interno di un macello e in un salumificio dove le persone contagiate sono 50.

Nelle Marche 5 contagiati in un focolaio a Montecopiolo. In Liguria si è sviluppato un focolaio a Savona dove i positivi sono 70 di cui 60 riconducibili a un ristorante. In Toscana si è sviluppato un focolaio di grandi dimensioni precisamente nella zona del Mugello 300 le persone contagiate e sottoposte a quarantena, i positivi sono una decina.

In Emilia Romagna sono 20 i positivi registrati all’interno di un residence per anziani a Bologna. In Calabria c’è un focolaio a Cosenza con 20 casi e in Sicilia un focolaio in provincia di Messina a Oliveri con cinque casi confermati. In Campania invece sono 12 i casi rilevati tra Pozzuoli e Quarto e nel litorale domizio e nel Cilento piccoli focolai in un campo di migranti.

Mentre in Puglia si registra un piccolo focolaio con undici positivi quasi tutti asintomatici e collegati fra loro. Si tratta di due gruppi familiari a Cerignola.