Costringeva la fidanzata incinta a prostituirsi

Costringeva la fidanzata di appena vent'anni a prostituirsi. La giovane, tossicodipendente, era anche incinta.

Un’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bari contro cinque soggetti, ritenuti tutti responsabili di induzione e favoreggiamento della prostituzione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Le indagini sono partite dopo la denuncia di scomparsa presentata dalla madre di una studentessa ventenne. La donna era fortemente preoccupata per la figlia e sospettava fosse costretta a prostituirsi dalla persone con cui si accompagnava, a detta della donna molto poco raccomandabili.

- Advertisement -

ll giorno successivo, però, la figlia si era messa in contatto con la madre e le ricerche si erano dunque sciolte.

Tuttavia, il racconto della donna aveva insidiato nei militari dell’arma forti sospetti e perciò hanno deciso di volere vedere chiaro. Così, mediante appostamenti, sono riusciti a dicembre dell’anno scorso a scoprire cosa accadesse davvero alla giovane. La ragazza è stata vista scendere da un auto, guidata da un ragazzo che affermava di aver contattato la ragazza tramite piattaforme per appuntamenti e di avere pagato 120 euro ad un uomo.

- Advertisement -

Dalle indagini è perciò emerso che un 25enne approfittasse dello stato di assoggettamento e dei sentimenti della ragazza per convincerla a prostituirsi.
Il giovane aveva pubblicato su internet alcuni annunci riguardanti la ragazza e prendeva accordi coi clienti su luogo e prezzo della prestazione, poi gestiva tutto il denaro, cedendone una parte alla ragazza, che era tossicodipendente.

Ad un certo punto, però, il 25enne ha iniziato a tenere per sé tutti i proventi, lasciando la giovane senza sostentamento alcuno, nemmeno per l’acquisto di beni di prima necessità. La giovane è stata trovata in un forte stato di prostrazione e sottoalimentata, e dalle ricostruzioni è emerso che veniva costretta a prostituirsi fino a notte fonda, nonostante in stato di gravidanza e sottoalimentata.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.