Crollo del ponte a Genova: L’idea di Renzo Piano

L’incontro in Regione con il governatore Toti e il sindaco Bucci

Genova, una città ancora sconvolta ma con la voglia di ripartire e lo fa ricostruendo il nuovo ponte. Il progetto è stato affidato a Renzo Piano, uno dei più importanti architetti a livello internazionale, vincitore di numerosi premi. Ha già incontrato nella sede della Regione Liguria il governatore e commissario per l’emergenza Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci.

Quando è crollato il viadotto Morandi “ero a Ginevra – ha detto Piano – e da allora non penso a altro”.
“Spero di essere utile, lo faccio con molta convinzione. Bisogna che la città ritrovi orgoglio e riscatto, bisogna ricostruire questo ponte e ripensare l’intera area della val Polcevera. Il ponte lo costruiscono gli ingegneri, ma sono lieto di poter essere utile al progetto perché dietro al ponte c’è l’orgoglio e la bellezza della città”.

L’architetto genovese ha di recente rilasciato un’intervista all’Observer in cui ha indicato nella ricostruzione e collaborazione l’unica via per superare questo periodo di negatività e sfiducia politica in Italia dopo la tragedia del 14 agosto 2018: “Sarei felice di essere coinvolto perché questa è la mia missione. Sono anche un senatore a vita e quindi è uno dei miei compiti rispondere in qualche modo a un tale disastro”. Piano per Genova ha già realizzato nel 1992 la riqualificazione del Porto antico con la nascita dell’Acquario.

Loading...
Potrebbero interessarti anche