Denise Pipitone: una possibile traccia a Scalea, in Calabria

Trovata una giovane in un campo rom molto somigliante a Denise. Inoltrata la notizia alla procura della Repubblica

Nuova possibile traccia da seguire, questa volta in Calabria. Su segnalazione di un cittadino di Scalea, nel Cosentino. Sarebbero ora in corso alcune indagini.

Come riporta FanPage, si tratta di una ragazza di 21 anni. La giovane è già stata ascoltata dagli inquirenti e sottoposta alle verifiche del caso.

- Advertisement -

A quanto si apprende, avrebbe anche fornito collaborazione con i militari. Il cittadino cosentino aveva segnalato la giovane per la forte somiglianza con Denise. La ragazza ha fornito i nomi dei genitori e altre informazioni preziose sul suo passato, e ora questi elementi sono stati riferiti alla procura, che dovrà stabilire se decidere di procedere con la comparazione del DNA.

Intanto, spuntano delle inquietanti intercettazioni che avrebbero come protagoniste Jessica e Alice, figlie di Anna Corona, a riportarlo è l’Huffpost. Le intercettazioni sono molto confuse, e si sente un brusio di fondo molto forte che non permette di distinguere chiaramente le parole. Sembrerebbe, però, che le due dicano: “Eravamo a casa, la mamma l’ha uccisa a Denise” dice una voce. “L’ha uccisa? A Denise? La mamma?” risponde l’altra. L’intercettazione è stata trasmessa a La Vita in Diretta.

- Advertisement -

Denise è scomparsa nell’estate del 2004 e da allora la mamma Piera Maggio si è sempre battuta per il suo ritrovamento.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.