E’ caccia agli evasi rumeni dal carcere di Rebibbia

evasi rumeni

E’ caccia agli evasi a  Roma,  due detenuti romeni  infatti sono evasi oggi pomeriggio dal carcere romano di Rebibbia,  I due 28 e 33 anni sono ricercati da polizia e carabinieri. Decine di pattuglie fornite di identikit  gli stanno dando la caccia in ogni angolo della città. Controllate le stazioni della metropolitana e delle ferrovie, anche i capolinea dei pullman e dei bus che portano fuori la Capitale. Lavoravano ed erano  considerati a bassa pericolosità.

Secondo le prime informazioni i due hanno segato le sbarre di un magazzino del reparto G11 e, dopo aver scavalcato una recinzione, si sono calati con lenzuola annodate da un muro di cinta , alle 19 è scattato l’allarme per l’evasione, i reclusi sarebbero stati visti fuggire a piedi  sulla via Tiburtina. Uno sarebbe condannato per omicidio e l’altro per rapina e sequestro di persona.

Loading...

“Il personale in servizio di Polizia Penitenziaria nei 14 Istituti Penitenziari della regione Lazio risulta essere sottodimensionato e non più rispondente alle esigenze funzionali degli Istituti dove si continua a registrare un esubero di detenuti rispetto alla capienza detentiva prevista, servirebbe una maggiore consistenza effettiva di personale di Polizia Penitenziaria che consenta lo svolgimento del proprio servizio  nelle migliori condizioni lavorative” dice Massimo Costantino, della Cisl Fns. 

Ma io dico,  invece di fargli scontare la pena qui in Italia, perchè  non li rimandiamo al loro paese questi criminali? Invece no, gli diamo vitto, alloggio, lavoro e stipendio……