È morto Gero Caldarelli, il mimo che impersonava il Gabibbo

Era affetto da un male incurabile

Il Gabibbo è un personaggio impresso nei ricordi di tutti noi.

Prima a Striscia la Notizia, in seguito anche su Paperissima, è diventato una parte integrante di alcuni dei programmi principali di Canale 5.

Si è spento ieri, 20 agosto, Gero Caldarelli, il mimo che lo ha impersonato fin dal 1990.

Cadarelli è nato a Torino il 24 agosto 1942 e si è formato presso la scuola del mimo del Piccolo Teatro. Ebbe numerose parti in teatro e in TV, e nel 1974, insieme a Maurizio Nichetti, fondò la compagnia e scuola di mimo Quelli di Grock; prese parte al film Ratataplan nel 1979.

Loading...

Nel 1990 venne scelto per interpretare il famoso pupazzo rosso in Striscia la Notizia, di cui conosceva già l’ideatore Antonio Ricci, con il quale aveva collaborato in passato.

Nel 2003 è uscito il suo libro Una vita da ripieno – Cronache dall’interno del Gabibbo (edito da Rizzoli) e quest’anno, a maggio, aveva pubblicato Belandi, che storie! Tre mega avventure nel mondo dei besughi (Mondadori), una raccolta di fiabe.

Dopo essersi ammalato aveva alternato il suo ruolo di anima e voce del Gabibbo con un suo allievo, Rocco Gaudimonte.

In seguito al suo decesso, reso noto da un comunicato di Striscia la Notizia, Antonio Ricci ha commentato così l’accaduto: “Gero è riuscito a dare a un pupazzo, che nasceva arrogante, grazia e poesia“.

Potrebbero interessarti anche