Expo 2015: divieto di portare la catapulta

catapulta_800x600

L’Expo 2015 è l’evento più importante del 2015 per l’Italia. Il Mondo sarà a casa nostra. Non possiamo fare brutta figura e non possiamo lasciare nulla al caso. Dobbiamo essere pronti a tutto, persino ad un eventuale ritorno del Medioevo. Cari lettori, avete capito bene. Medioevo, quello che avete studiato sui libri di scuola e di cui ricorderete i castelli, le feroci guerre e i cavalieri erranti con le loro imprese e i loro amori.

Visitando il sito dell’Expo 2015 è possibile acquisire una grande quantità di informazioni utili. Il sito è completo, leggibile e ben fatto. Visitando la sezione FAQ ci sono tutte le informazioni necessarie per partecipare all’evento. Cliccando su biglietti, oltre alle informazioni necessarie per l’acquisto dei biglietti c’è l’elenco degli oggetti da non portare.

Loading...

Ed è in questa parte del sito che troviamo una storica sorpresa.

Infatti nel lungo elenco degli oggetti che è impossibile introdurre nei locali espositivi tra le più che comprensibili armi da fuoco e gli ordigni troviamo archi, balestre, spade, fionde e catapulte.

Insomma, nell’elenco c’è un vero e proprio arsenale che avrebbe fatto comodo a qualsiasi Re o Imperatore Medievale con serie ambizioni di conquista. Re Baldovino sarebbe stato felice di impiegarlo contro il Saladino, suo acerrimo nemico.

La notizia ha fatto il giro del web anche grazie al contributo della pagina Facebook satirica a tema medievale “Feudalesimo e Libertà”, che non ha perso tempo a comunicare ironicamente il proprio disappunto per dover rinunciare a portare la loro tanto amata arma.

A parte la facile ironia, si tratta di un evento importante e la voglia di fare tutto alla perfezione può portare a qualche piccolo eccesso o errore.

In Rete però domina il disappunto. Cari cultori del Medioevo che ci tenevate tanto ad esporre al mondo la vostra catapulta rassegnatevi. Potete sempre virare sulla balista o sul trabocco. Quelli non sono sulla lista.