Feto abbandonato in un cestino alle porte di Vigevano

E' notizia di oggi che ieri è stato rinvenuto un feto all'interno di un cestino dei rifiuti del parco di Parona, piccolo comune alle porte di Vigevano

Il triste ritrovamento risale a ieri mattina. Sono stati gli operatori ecologici di turno che stavano svuotando i cestini all’interno del parco comunale di Parona, un tranquillo borgo di 1.800 abitanti alle porte di Vigevano in provincia di Pavia, a trovarlo.

Hanno immediatamente chiamato i Carabinieri che li hanno raggiunti nel parco. Il feto, senza vita, è stato consegnato all’istituto di medicina legale dell’Università di Pavia. Qui verrà esaminato per riuscire a stabilire l’età, lo stato di salute in cui versava al momento dell’abbandono all’interno di quel cesto dei rifiuti.

- Advertisement -

I Carabinieri non hanno riscontrato nessun indizio sul luogo del ritrovamento che consenta di risalire all’identità della madre.

Le forze dell’ordine sono dunque al lavoro per cercare di ricostruire la dinamica dei fatti e risalire alla donna. Si analizzeranno le telecamere di sorveglianza della zona. Nelle immediate vicinanze del punto del ritrovamento del feto, purtroppo, non risultano esserci apparecchi che avrebbero potuto riprendere la scena del momento dell’abbandono.

- Advertisement -

I Carabinieri stanno interrogando il personale medico degli ospedali della zona sperando di ottenere informazioni utili inerenti le donne registrate nei loro data base con la dicitura ‘gravidanza in corso’.

Probabilmente, una volta ottenuti i risultati delle analisi dell’Università di Pavia, sarà aperto un fascicolo con l’accusa di infanticidio.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.