Formia: tre cadaveri in una palazzina, ipotesi omicidio-suicidio

Si ipotizzano due omicidi e un suicidio

Formia: tre cadaveri sono stati ritrovati all’interno di una palazzina nel sud Pontino. Al vaglio degli inquirenti un doppio omicidio, e suicidio dall’autore del gesto. Tra i morti ci sarebbero una donna e due uomini, tutti e tre morti a causa di colpi da arma da fuoco calibro 22.

Nel tardo pomeriggio sono stati ritrovati i corpi esanimi all’interno della palazzina in piazza Mattei a Formia.

I corpi sono stati trovati in tre luoghi diversi, uno sulle scale e gli altri in due appartamenti. Dai primi rilievi si ipotizza che uno degli uomini abbia ucciso la coppia per poi suicidarsi.

Il movente potrebbe essere economico

Sono in corso le indagini dalle forze dell’ordine di Formia, si ipotizza un movente con presunto interesse economico. La donna F.F. di 67 anni era la cugina dell’uomo di 64 anni rinvenuto nell’appartamento, mentre l’altro uomo G.G. di 70 anni cadavere in un altro appartamento sarebbe il marito della donna. Dai primi rilievi, potrebbe essere stato il cugino a uccidere i coniugi.

Quando i carabinieri hanno ritrovato i due cadaveri avevano ipotizzato un omicidio suicidio della coppia. In seguito alla scoperta del terzo cadavere l’ipotesi dell’efferrato omicidio ha preso piega. La donna ferita ha cercato aiuto scendendo le scale della palazzina, ma purtroppo non c’è l’ha fatta.