Garlasco (Pavia): accusati di maltrattamenti i genitori di una bambina di 3 anni

Nel 2021 una bambina di 3 anni muore. Inizialmente si pensava a una "morte bianca in culla", ma poi l'autopsia aveva rivelato segni di fratture

Era la mattina del 28 novembre 2021 quando la madre, una donna di 30 anni, chiamò il 118 chiedendo l’intervento di un’ambulanza per la figlia di 3 anni.

In quell’occasione la donna dichiarò agli operatori sanitari che aveva trovato la bambina nella culla con difficoltà respiratorie. Agli occhi dei sanitari la bimba era apparsa anche cianotica.

- Advertisement -

La bambina fu subito trasportata in ospedale, in quanto i soccorritori rilevarono una elevata criticità nelle capacità respiratorie della bambina. Purtroppo, però, le condizioni della piccola di tre anni precipitarono rapidamente e morì poco dopo in ospedale.

Oltre alle tracce di deperimento notate dai medici in ospedale, i quali rilevarono, tra l’altro, un peso inferiore a quello medio adeguato per una bambina di quell’età, l’autopsia eseguita in seguito mostrò la presenza di diverse fratture.

- Advertisement -

Apparentemente, il corpo della bambina non mostrava lividi o altri segni di violenza, però le tracce delle fratture messe in luce dall’autopsia erano inequivocabili. Per questi motivi, i genitori 30enni della bambina sono ora a giudizio su richiesta della Procura della Repubblica con l’accusa di maltrattamenti.

Gli avvocati difensori hanno presentato richiesta di rito abbreviato per entrambi i loro assistiti.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.