Georgia: sparatoria in un liceo

La polizia ha arrestato l'insegnante che ha sparato dei colpi in classe

È avvenuta l’ennesima sparatoria  questa volta in Georgia in un liceo il  “Dalton High School” di Dalton. A sparare è stato un insegnante Randal Davidson  avrebbe sparato almeno un colpo in classe. Secondo la ricostruzione dei fatti alcuni studenti hanno cercato di entrare nell’aula ma il docente ha impedito l’ingresso dei ragazzi.

Gli alunni impauriti hanno segnalato la situazione al preside Steve Bartoo che è intervenuto prontamente e, a quel punto, il professore ha esploso il colpo.

Il preside del liceo  ha, cosi, aiutato gli studenti a entrare in un’altra classe e successivamente ha provato a parlare con Davidson bussando alla porta. Secondo quanto riferito alla polizia da Bartoo, Davidson ha sbattuto la porta e gli ha urlato di andarsene mentre si sentivano  “rumori strani”. Il preside ha cosi deciso di chiamare l’ufficiale delle risorse scolastiche spiegandogli che Davidson non consentiva agli studenti di entrare nella sua classe senza alcuna ragione. L’uomo, ormai disperato, ha provato a sbloccare la porta e irrompere nella stanza ma Davidson lo ha cacciato dicendogli: “Non entrare, ho una pistola”. Il preside ha, così, immediatamente dato l’allerta a tutto lo staff e chiamato la polizia, ma pochissimi minuti dopo si è sentito un forte sparo proveniente dall’aula nella quale si era barricato il professore.  Dopo 30-45 minuti, gli agenti hanno convinto il docente a consegnarsi.

Loading...

Il colpo sparato dall’insegnante  è uscito da una finestra dell’aula e non ha ferito per fortuna  nessun studente. Nessuno è stato colpito da colpi di arma da fuoco e nessun altro colpo è stato sparato durante l’incidente. Solo un alunno ha subito un piccolo infortunio alla caviglia mentre correva all’interno della scuola durante l’evacuazione.

Non è chiaro  ancora quale arma sia stata usata.

L’episodio, a due settimane dalla strage costata la vita a 17 persone in un liceo della Florida, si è verificato mentre il presidente Donald Trump propone di armare alcuni insegnanti per garantire sicurezza nelle scuole. La questione è particolarmente sentita e discussa in Florida, dove – nonostante l’opposizione del governatore Rick Scott – deputati e senatori dello stato sono al lavoro per varare la legge che istituirebbe la figura dello ‘school marshal’. Intanto sui social media si scatena nuovamente la polemica contro la proposta di Trump, non senza un po’ di sarcasmo e ironia: “Davvero li vogliamo armare??”, si legge in più di un tweet. E ancora: “Quando ne armiamo un altro?”, “Possiamo smettere di parlare di armare i prof e di portare più armi nelle scuole?”.

Potrebbero interessarti anche