Giallo ad Ancona: bambino di 5 anni morto in casa, sospetti sul padre

Si attendono i risultati dell'autopsia

Giallo ad Ancona, esattamente a CupraMontana per la morte di un bambino di 5 anni. Il piccolo è stato rinvenuto in casa privo di vita, intorno alle 18.45, dalla Croce Verde chiamata in soccorso. Il bambino era esanime a terra, non sono state rinvenute tracce di sangue, intervenuti anche le forze dell’ordine.

Secondo le prime ipotesi, dopo un esame esterno del corpo potrebbe essere stato ucciso tramite strozzamento a mani nude. Il medico legale Mauro Pesaresi avrà un quadro preciso solo dopo l’autopsia, che verrà effettuata domani agli Ospedali Riuniti di Ancona.

Ricostruzione ipotetica dei fatti

L’omicidio potrebbe essere accaduto all’interno dell’autoveicolo del padre. Attualmente l’uomo è sotto interrogatorio da parte dei carabinieri e dal pm Valentina Bavai.

Si suppone che il bambino dopo l’omicidio, sia stato trasportato dal genitore all’interno della casa dove sarebbe poi partita la richiesta di soccorso. L’autovettura è stata sequestrata per effettuare i primi rilievi, anche l’interno dell’abitazione è stata sottoposta a ricerche per individuare eventuali elementi.

L’uomo è di origini macedone, 24 enne disoccupato con gravi problemi psichiatrici e in cura. Al’interno dell’abitazione in preda a shock c’era la madre del piccolo, in attesa di un altro bambino, la donna è stata trasportata all’ospedale Urbani di Jesi.

Si attendono gli esisti dell’autopsia per verificare le eventuali responsabilità del padre ed avere un quadro più chiaro della tragedia.

Potrebbero interessarti anche