Giappone: terremoto 7.3 gradi, il peggiore dopo quello del 2011

Violento terremoto si è scatenato ieri nel parte orientale del paese, 120 i feriti

Si è verificato un violento terremoto in Giappone. 120 sono le persone ferite, il sisma ha colpito il paese ieri poco dopo le 23 con una scossa di 7.3 gradi di magnitudo. L’epicentro è stato a una profondità di 55 chilometri al largo delle coste di Fukushima nella parte orientale del Giappone, la stessa area dove si è verificato il disastro della centrale nucleare a marzo 2011.

Il sisma più violento dal 2011

Il terremoto è stato il peggiore finora registrato dal 2011. In questo caso però non sono state segnalate anomalie nelle centrali nucleari e non è scattato nessun allarme tsunami che da queste parti succede spessissimo. Si tratta del più grave terremoto dopo quello accaduto a Fukushima in seguito al sisma di 9 gradi seguito dallo tsunami e l’incidente nucleare.

- Advertisement -

Jma agenzia metereologica del Giappone ha detto che a determinare la scossa sembra sia stato un movimento tellurico che fa parte di un processo di assestamento delle placche tettoniche che è ancora in corso e che continua a distanza di 10 anni.

Sospesi i servizi ferroviari

Intanto il governo ha disposto l’evacuazione di 64 centri e 200 persone sono state alloggiate nella prefettura di Fukushima. I servizi ferroviari sono stati sospesi in particolare i treni superveloci Shinkansen tra le città di Nasushiobara, nella prefettura di Tochigi, e la stazione di Morioka, a Iwate e altre stazioni. 900 mila abitanti hanno avuto problemi con la fornitura di energia elettrica durante la notte, problemi per la gran parte risolti in mattinata.

- Advertisement -

- Advertisement -

Ambra Leanza
Ambra Leanza
Articolista freelance, appassionata di viaggi, lettura e scrittura