Giovane operaio fulminato sui cavi dell’alta tensione

Si trova in gravi condizioni all'ospedale

Un operaio di 26 anni è rimasto fulminato mentre stava lavorando sui cavi dell’alta tensione a Marano nel vicentino.

Il tragico incidente è avvenuto oggi pomeriggio intorno alle 17. Il ragazzo dipendente della ditta Itel di Marano Vicentino, che si occupa di progettazione, installazione e manutenzione di impianti elettrici stava lavorando su una piattaforma aerea all’interno di una gru mobile a diversi metri da terra, quando per cause ancora sconosciute avrebbe urtato inavvertitamente i cavi dell’alta tensione.

I fatti del tragico incidente

L’operaio è rimasto esanime dentro il cestello della gru, i colleghi hanno immediatamente chiamato i soccorsi. I vigili del fuoco giunti sul posto con l’uso di un autoscala hanno portato a terra il 26enne e messo in sicurezza il luogo dell’infortunio. Il giovane ha riportato ustioni gravi su tutto il corpo ed è stato trasferito con l’elisoccorso al centro grandi ustioni di Verona.

Loading...
Potrebbero interessarti anche