I 5 giardini della Campania più belli da visitare

Visita questi giardini resterai senza parole

Conosciuta per le sue coste incantevoli e le città ricche di arte, la Campania cela tra i suoi tesori dei giardini straordinari, spesso annoverati tra i più affascinanti in Italia. Questi luoghi, che sorgono vicino a siti UNESCO o che offrono vedute mozzafiato sul mare, attendono solo di essere esplorati. Scopriamo insieme quali sono i cinque giardini più incantevoli da visitare in Campania, come raggiungerli e i loro segreti più nascosti.

Il giardino inglese della Reggia di Caserta

Creato nel 1786 per volontà della regina Maria Carolina d’Austria e progettato dal botanico Andrew Graefer, il Giardino inglese della Reggia di Caserta è un autentico capolavoro di arte paesaggistica che si sposa armoniosamente con la storia. Ospita specie botaniche rare e preziose, oltre a meravigliose statue provenienti dagli scavi di Ercolano. Facilmente accessibile, è un must per chi visita Caserta.

- Advertisement -

Il Giardino pensile del Palazzo Reale di Napoli

Una vera oasi verde con viste sul Golfo di Napoli, il Giardino pensile del Palazzo Reale è un esemplare unico di architettura paesaggistica del XVII secolo. Restaurato di recente, il giardino ha recuperato le specie botaniche originali. Si trova in Piazza del Plebiscito ed è facilmente raggiungibile per chi desidera immergersi in un angolo di natura nel cuore di Napoli. Informazioni su biglietti e visite guidate sono disponibili sul sito del Palazzo Reale.

I Giardini di Villa Cimbrone a Ravello

Villa Cimbrone è un incanto situato nella Costiera Amalfitana. I suoi giardini, famosi in tutto il mondo, nascondono tra i loro sentieri un mix magico di piante, fiori e alberi. La celeberrima Terrazza dell’Infinito regala panorami sospesi tra cielo e mare. Per visitare questa meraviglia a Ravello, basta una passeggiata tra le vie del borgo.

- Advertisement -

Il Giardino della Minerva a Salerno

Nel cuore di Salerno, il Giardino della Minerva si distingue come uno dei precursori degli orti botanici moderni, usato fin dal Medioevo per lo studio delle piante medicinali. Oltre alla sua importanza storica, offre una vista sublime su mare e città. È un tesoro nascosto raggiungibile a piedi dal centro, con un piccolo biglietto d’ingresso che ne permette la visita.

I Giardini La Mortella a Forio

Ultima tappa, ma non per importanza, sono i Giardini La Mortella sull’isola d’Ischia. Fondati dal compositore inglese William Walton e sua moglie Susana, questi giardini rappresentano un tributo all’amore per la natura. L’architetto Russel Page ha trasformato un terreno di rocce vulcaniche in un paradiso subtropicale. Disponibili in primavera e estate, i biglietti hanno un costo di 12 euro. Un consiglio: non perdete i vicini Giardini Ravino, con la loro collezione unica di piante grasse.