Il gatto delle foreste norvegesi:curiosità

Fedele al suo nome, il gatto delle foreste norvegesi è nato per sopravvivere al freddo e alla neve della Norvegia!

Storia:

Con uno spesso strato di pelliccia calda e resistente all’acqua, il Gatto delle foreste norvegesi è un gatto davvero robusto. In effetti, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che i suoi antenati appartenevano ai vichinghi e che erano abituati a catturare e controllare i parassiti sulle navi vichinghe. E’ anche una delle più antiche razze: i suoi antenati furono portati in Norvegia dai Vichinghi oltre mille anni fa e incrociati con gatti a pelo lungo importati in Norvegia dai crociati.
Nel corso dei secoli, il gatto delle foreste norvegesi ha percorso foreste e fattorie norvegesi, affinando le loro abilità di caccia. Nel 1938 fu creato il primo club di Gatto delle foreste norvegesi per preservare la razza. Tuttavia, l’incrocio durante la seconda guerra mondiale ha quasi portato all’estinzione della razza. Fortunatamente, un altro programma di allevamento ufficiale salvò la razza, che non lasciò la Norvegia fino agli anni ’70.
Il Gatto delle foreste norvegesi non è stato introdotto nell’American Cat Fanciers Association fino al 1994. Oggi è una delle razze più popolari in America, Canada ed Europa. Continua a leggere per imparare perché!
Alcuni considerano il Gatto delle Foreste Norvegese e il Maine Coon per condividere un antenato comune. Sono simili nell’aspetto ed è possibile che i vichinghi portassero i Maine in America.
Sono conosciuti nella loro terra natia della Norvegia come Norsk Skogkatt

Caratteristiche:

Il lungo cappotto doppio di lana del norvegese è idrorepellente
Dimensione: 10-16 chili.
Durata della vita: 14-16 anni
Come sono?

Questi gatti sono giocosi, naturalmente atletici e adorano arrampicarsi in alto e osservare cosa succede sotto.

Loading...

Anche se sono molto resistenti e robusti, sono anche molto teneri e giocherelloni e sono perfetti per le famiglie. Sono molto affidabili intorno ai bambini e amano essere inclusi in tutti gli eventi familiari.

E anche se prosperano all’aperto, sono altrettanto contenti di essere al chiuso. Molte persone li considerano un “gatto amante dei cani”. In realtà vanno molto d’accordo con i cani, anzi a volte meglio che con altri gatti!

Anche i gatti delle foreste norvegesi prendono nuove situazioni e si adattano molto bene, il che significa che sono “buoni gatti in viaggio”, sono anche molto amichevoli!

Gli estranei sono generalmente accolti bene nella casa di un gatto delle foreste, e sono ben noti per le loro fusa rumorose e insistenti.

Alcuni sono grandi “chiacchieroni” e miagolano e cantano molto più degli altri gatti. Come bonus, non richiedono tanto la cura delle altre razze a pelo lungo come i Maine. Tuttavia, a volte sono pigri, specialmente in primavera.

I gatti delle foreste norvegesi hanno pochissimi problemi di salute legati alla razza, ma ce ne sono un paio di cui essere consapevoli:

Displasia dell’anca
Malattia da glicogeno, che compare nei gattini e colpisce i reni e il fegato tra gli altri organi
Giusto per te?

È una grande razza di gatto per le persone che hanno il tempo da dedicargli. Ecco alcune cose a cui pensare se stai pensando di accoglierne una nella tua casa:
Maturano lentamente. Ci vogliono 4-5 anni per maturare, quindi avrai un gattino tra le mani più a lungo rispetto a molte altre razze.

Sebbene siano bravi a cacciare e uccidere parassiti come ragni e altri insetti, cacciano anche creature meno desiderabili.

Se non ti piace l’idea che il tuo gatto torni a casa con un grosso animale morto e la sua bocca, dovresti cercare una razza diversa!

La pelliccia di Gatto delle foreste norvegesi è lunga e lucente, ed è abbastanza fitta. Una pettinatura settimanale di solito è tutto ciò che è necessario per mantenere la pelliccia pulita e sana.