Il Leeds allenato da un computer?

leeds

Che Cellino fosse un presidente lunatico e dalle mille fisime, lo avevamo capito da tempo qui in Italia.

Ma evidentemente, in terra d’oltremanica, dovevamo aspettare questa incredibile ed anomala trovata per farsi un ritratto del tipo.

Dopo l’ennesimo esonero sulla panchina dei Peacocks, che dal 28 agosto navigano in Chanpionship senza un team Manager, al presidentissimo italiano è balenata l’idea di affidare la propria squadra nelle mani di un software. Non un coach qualsiasi.

Loading...

Spinto dalle continue indecisioni dei candidati e senza un allenatore che possa rispecchiare a pieno i suoi canoni di Manager ideale, il patron degli Whites pare seriamente interessato a questa proposta digitale dell’Elite Sport Technologies, che offre alla dirigenza inglese un “mister computerizzato” in grado di gestire allenamenti e preparare partite in maniera efficace ed ordinata. La sede dello studio di ricerca, poi, si trova proprio vicino la città di Leeds e gran parte dei dipendenti che operano nel centro hanno nei Peacocks i propri beniamini.Ovviamente non si può pretendere dal “Global Coach” (così si chiama il software) colpi di genio che possano svoltare una partita, ma il fatto di trovare i punti deboli dell’avversario e valutare l’allenamento migliore in base alle caratteristiche di ogni giocatore, è già qualcosa.

La sfida è stata lanciata, il progetto serio c’è. Ora dipende tutto dal presidente Cellino. Se portare la propria squadra (ed il calcio) ad una incredibile svolta in ambito tecnologico o puntare ancora una volta sull’affidabile preparazione di un allenatore in carne ed ossa.

Potrebbero interessarti anche