Il trucco per conservare, far maturare e rendere più morbido l’avocado: l’acqua

L'avocado può essere conservato con un trucchetto facile e veloce

Avocado
Avocado photocredit pixabay

L’avocado è un frutto esotico che, però, è entrato a far parte anche della quotidianità italiana, anche grazie alle sue proprietà benefiche (è anche annoverato come alimento che aiuta a combattere i virus). Sono diversi i piatti che possono esser preparati con l’avocado, in particolare salati; ad esempio si può preparare un goloso pesto per condire la pasta, aggiungerlo a differenti tipi di insalate e spalmarlo come una salsa nei sandwich.

Si tratta di un frutto che si sposa perfettamente con alimenti come il salmone, il tonno ed il riso venere (proprio per questo è anche impiegato nei ristoranti giapponesi per la preparazione del sushi). Tuttavia, può essere usato anche per la preparazione dei dolci, come sostituto del burro o altri componenti grassi.

Come far maturare l’avocado velocemente: il trucco è l’acqua

Il trucchetto geniale di questi giorni, invece, è quello di inserire la metà del frutto in in un contenitore di plastica pieno d’acqua, immergendo il lato senza buccia. In questo modo, non solo si può conservare l’avocado, ma si accelera anche il suo processo di maturazione. Infatti, quando l’avocado è acerbo risulta duro e difficile da consumare. Invece, così facendo, la polpa diviene morbida oltre a preservare il suo colore brillante. Occorre però specificare che si può conservare il frutto in questo modo per un massimo di 24 ore. Prima dell’utilizzo, bisogna asciugarlo con un foglio di carta assorbente, tamponando delicatamente per eliminare l’acqua in eccesso.

Per non incappare in errori, si può quindi provare questa “furbata” resa nota tramite la piattaforma social Tik Tok dall’utente KMag1, ecco il video.

Il trucchetto furbo per conservare l’avocado

Ma come si può conservare l’avocado già aperto senza farlo annerire in frigorifero? Solitamente si utilizza della pellicola oppure la carta argentata, cospargendo il frutto con del limone per evitare che possa annerirsi. Anche in questo caso per evitare l’ossidazione si può conservare in acqua col trucco scritto pocanzi, basta seguire le istruzioni seguenti:

  • Immergere l’avocado tagliato a metà in una bacinella d’acqua,
  • la parte tagliata va immersa nell’acqua;
  • può restare massimo 24 ore;
  • la polpa maturerà;
  • la polpa resterà verde brillante;
  • la polpa non ossida;
  • la polpa diventa morbida,

Per rendere morbido l’avocado, di solito si utilizza il forno, oppure il microonde, ma i risultati non sono sempre quelli sperati. Se si sbaglia di qualche minuto si rischia di far diventare il frutto croccante o di fargli assumere un colorito scuro.