Approfittavano dei congedi per andare in vacanza anziché assistere i parenti con handicap: nei guai due dipendenti Asl di Teramo

Sequestro preventivo di 70 mila Euro.

Un’accurata indagine della Guardia di Finanza di Nereto (Teramo) ha portato all’individuazione di due dipendenti dell’Asl di Teramo che, approfittando dei permessi dal lavoro per assistere parenti affetti da gravi patologie, si recavano in vacanza o a sbrigare faccende personali.
I due dipendenti, legati da un rapporto di parentela, sfruttavano i congedi straordinari, regolarmente retribuiti, illecitamente.
La Guardia di Finanza ha sequestrato, come disposto dal G.I.P. di Teramo, 70 mila Euro, quale ingiusto profitto acquisito, calcolando un totale complessivo di 1.337 giorni di illeciti congedi lavorativi.
La richiesta per i due, da parte della Procura, è di rinvio a giudizio con accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Loading...