Investe e uccide minorenne in bici: patteggiamento respinto

La richiesta dei 5 anni aveva avuto l'ok dalla Procura

Il Gup di Milano Lorenza Pasquinelli ha respinto la richiesta di patteggiamento a 5 anni per Nour Amdouni, 20enne arrestato il 18 agosto scorso per omicidio stradale. L’uomo, il 9 agosto, aveva travolto un ragazzino di 11 anni di nome Mohanad ‘Momo’ Moubarak. Quest’ultimo era in bicicletta in via Bartolini a Milano, poco lontano dal ristorante del padre. Nour Amdouni, aveva assunto cannabinoidi, non aveva conseguito la patente e guidava con una gamba ingessata.

Inoltre, forse proprio per queste aggravanti, è fuggito in seguito all’impatto. I suoi difensori avevano chiesto un patteggiamento a 5 anni, che aveva anche ricevuto l’ok da parte del pm Rosario Ferracane. Tuttavia, questa mattina è arrivato il No categorico da parte del Gup. Il giudice ha anche fissato una nuova udienza per il 30 marzo, in cui sarà indicato un nuovo gup. 

- Advertisement -

Nel patteggiamento non era stato compreso un risarcimento

L’imputato, difeso dal legale Robert Ranieli, sarà poi processato con rito abbreviato. All’Ok della Procura si erano fortemente opposti i genitori della giovane vittima, parti civili con l’avvocato Salvatore Bottari. Inoltre, nel patteggiamento non era stato compreso un risarcimento e i genitori di Mohanad ‘Momo’ Moubarak sono ancora in attesa dell’indennizzo da parte della compagnia di assicurazione dell’auto.

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...