Kenia, onda anomala ribalta imbarcazione con italiani a bordo

C'erano 40 turisti a bordo. Alcuni keniani sarebbero morti annegati. Una donna italiana è finita in terapia intensiva

Una gita turistica da sogno in un luogo paradisiaco. Una barca per le escursioni marine con 40 turisti a bordo; molti sono italiani. Sono ospiti del “Garoda Resort”, di Watamu, nota località turistica del Kenia. Il richiamo prometteva una giornata felice per gli “avventurieri” marini. Purtroppo, la gita è finita male.

L’imbarcazione si trovava in alto mare quando è stata investita da un’onda anomala. L’impatto ha fatto ribaltare il natante e le persone sono finite in acqua. Secondo le prime informazioni, diversi keniani sarebbero annegati. Gli italiani si sono salvati, anche se una donna rimane in terapia intensiva, in condizioni “stazionarie”. Alcuni “naufraghi” sono arrivati a riva a nuoto, sfruttando la corrente e la temperatura mite dell’acqua.

- Advertisement -

Alcuni dei turisti coinvolti sono stati soccorsi nelle strutture sanitarie di Watamu e Malindi, mentre altri hanno ricevuto le prime cure nel resort. I più fortunati hanno riportato solo contusioni, anche se tanti erano in stato di shock.

Secondo Guido Bertoni, General Manager del “Garoda Resort”, a Watamu non era mai accaduto alcun episodio simile. Il Manager spiega che quando l’imbarcazione si è ribaltata, nessuno degli occupanti indossava il giubbotto salvagente. Altri natanti testimoni dell’accaduto si sono avvicinati al luogo della drammatica vicenda e hanno recuperato i malcapitati. Tuttavia, alcuni keniani non ce l’hanno fatta.

- Advertisement -

Le guardie marine del Kenya Wildlife Service hanno aiutato i turisti in grado di nuotare a raggiungere la riva.

Mancano ancora sei turisti all’appello, ma potrebbero essere a bordo di un’altra imbarcazione che era andata avanti in cerca dei delfini, uno degli obiettivi della gita in mare.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...