Kenya: crolla una diga 47 le vittime

Il crollo è avvenuto mentre la gente dormiva

È crollata una diga in Kenya precisamente a Solai, nella contea di Nakuru, una città che si trova a circa 200 chilometri dalla capitale Nairobi. La pioggia incessante che nelle ultime settimane ha martellato la città ha provocato la rottura dell’argine. Secondo quanto riferiscono i media locali l’acqua è fuoriuscita dal bacino della diga, che non ha retto il peso, e che è quindi crollata, invadendo le zone abitate vicine.

Il governatore della regione di Nakaru, Lee Kinyanjui, ha dichiarato “È un disastro perché la maggior parte della gente dormiva al momento del crollo della diga e le loro case sono state spazzate via» inoltre ha predisposto una centro per registrare i familiari scomparsi. Il quotidiano locale The Nation ha raccontato la storia di una famiglia che ha perso quattro bambini per il crollo della diga.

Pius Mzee e sua moglie stavano chiacchierando dopo cena quando la casa è stata sommersa dall’acqua: «Ho tentato di salvare le mie due figliolette di quattro e sei anni, ma sono stato travolto da acqua e massi».

Loading...

I soccorritori sono intervenuti immediatamente per recuperare le persone sommerse dal fango, che si è riversato in massa nelle zone colpite. I testimoni hanno raccontato che si è sentita una forte esplosione prima del crollo e successivamente l’inondazione avrebbe spazzato via le case.  I morti sarebbero 47 mentre le persone sfollate sono circa 2.500  rimaste senza abitazione nel raggio di appena due chilometri. Ma il bilancio è provvisorio si teme che siano moltissime le persone rimaste schiacciate dal fango. La Croce Rossa ha estratto vive almeno 39 residenti, ed è al lavoro insieme agli altri soccorritori per estrarne altri.

Potrebbero interessarti anche