Il bambino nel pozzo è stata confermata la sua presenza

I soccorritori hanno trovato questa mattina tracce di capelli appartenenti al bambino, immediatamente confermate dal test del DNA.

Julen, il bambino caduto nel pozzo domenica in Spagna, è stato individuato dai soccorritori.

Confermata la presenza del bambino nel pozzo

Alfonso Rodriguez Gomez de Celis, delegato del governo in Andalusia, ha confermato che il piccolo Julen Rosèllo si trova nel pozzo: i soccorritori hanno trovato questa mattina tracce di capelli appartenenti al bambino, immediatamente confermate dal test del DNA.

Si sta facendo il possibile per estrarre il bambino di soli due anni che la scorsa domenica, è scivolato all’interno di un pozzo in Spagna, nella località di Totàlan.

Secondo de Celis,  se le cose proseguono come stabilito, i soccorritori arriveranno al corpo del piccolo in meno di 48 ore. I lavori in questo momento sono concentrati nello scavo di un tunnel laterale che permetta di avvicinarsi a Julen: la delicatissima operazione sarà affidata ad un gruppo di esperti minerari asturiani.

Nelle ultime ore il governo spagnolo, in seguito a notizie false sul ritrovamento del piccolo, nega ufficialmente che il bambino sia stato recuperato. Anche il padre di Julen, conferma alla ABC,  che non c’è stato ancora il ritrovamento del figlio.

È una totale lotta contro il tempo.

di Monica Ellini

Monica Ellini
Scrivo articoli in diversi settori di notizie: cronaca, scienza,salute, ambiente, spazio e cosmo, storia, viaggi, arte e archeologia. Eclettica e dedita alla ricerca, lavoro per obbiettivi in modo determinato e organizzato. Esperta di comunicazione e pubbliche relazioni, cerco di trasmettere attraverso lo scritto, concetti chiave e significati. Adotto un informazione consapevole che interessi diverse fasce di pubblico.
Potrebbero interessarti anche