La Confessione, Simona Ventura parla di Lele Mora, di Fabrizio Corona e di Raffella Carrà

Simona Ventura racconta a La Confessione i suoi rapporti con Lele Mora e Fabrizio Corona e come ha conosciuto Raffaella Carrà

Simona Ventura è stata accolta da Peter Gomez nello studio de La Confessione, programma in onda in tarda serata su la 7. La conduttrice si è lasciata andare ad una chiacchierata intima molto interessante dove ha parlato delle sue scelte televisive, in particolare ha fatto riferimento a quel periodo in cui decise di lasciare la Rai per andare a Sky che le offriva il ruolo di giudice di X Factor che le ha dato un ulteriore popolarità, per lei è stata una scelta sofferta ma obbligata soprattutto in quel momento dove la rete di stato stava attraversando un momento confuso.

La conduttrice ha poi parlato del suo incontro con Raffaella Carrà, un momento molto emozionante che ha segnato profondamente la sua carriera: “Lei mi aveva tanto cercata per andare a Carramba. Era un sogno che diventava realtà. Mediaset mi aveva dato la liberatoria. Ero emozionata. Mi sentivo lusingata. Aspettavo che mi accogliesse in un altro mondo. Lei è un’icona, rimane la mia preferita.”

- Advertisement -

Simona Ventura: “Lele Mora mi è stato molto vicino”

Impossibile per Simona Ventura ovviare alle domande su Lele Mora e Fabrizio Corona, due persone con cui ha avuto a che fare seppur in modo diverso.

Su Mora ha detto che le è stato molto vicino, tra loro c’è stato un rapporto che è durato più del suo matrimonio, ma poi le cose sono cambiate e lei è stata costretta a muoversi diversamente: “E’ durato più il sodalizio con Lele Mora che il mio matrimonio. E’ stata una persona che mi è stata molto vicina. Avevamo una forte affinità elettiva. Eravamo un’incredibile SPA. Sono entrata nella sua scuderia quando eravamo quattro gatti. Abbiamo iniziato a macinare tantissimo.” Interessanti anche i commenti che Simona Ventura ha fatto su Fabrizio Corona, lo considera bravo nel suo lavoro, una persona diabolica ma non intelligente, lui l’ha provocata più volte anche pubblicamente ma poi sono riusciti a chiarirsi.