La Francia fa un sospiro di sollievo

Rientra l'allarme terrorismo scattato ieri a Mont Saint Michel

E’ rientrato definitivamente l’allarme terrorismo che ieri ha tenuta col fiato sospeso l’intera Francia. Tutto inizia alle 7.45 del mattino quando una guida turistica ha lanciato l’allarme, denunciando che sulla navetta turistica di Mont Saint Michel aveva sentito un uomo proferire minacce contro la polizia.

Il prefetto della Manica, Jean-Marc Sabath, ha immediatamente specificato in un intervista rilasciata alla rete televisiva BFMTV di non poter escludere l’ipotesi di possibili azioni terroristiche. Lo stato di pericolo però è aumentato nel corso della mattinata quando si sono perse le tracce del sospetto, fino a quel momento seguito dal servizio di video sorveglia della polizia municipale.

Per questo è stato avviato un imponente piano di evacuazione, che ha coinvolto tutti i siti turistici e alberghi di Mont Saint Michel mentre alla popolazione veniva intimato di rimanere in casa per motivi di sicurezza. Alle 14.00 l’allarme è rientrato tramite un messaggio del prefetto che comunicava ” tutte le case sono state verificate, tutti i luoghi pubblici o privati sono stati ispezionati dalle forze della gendarmeria e l’abbazia è vuota” e la piccola isola turistica è stata riaperta al pubblico.

Loading...

Il sospetto non è stato trovato, stando a una foto scattata da un vigile del fuoco, sarebbe un giovane tra i 20 e i 30 anni con indosso una maglietta bianca e pantaloni scuri.