La gaffe di Iva Zanicchi: “Più magri si è, meglio si sta”

Iva Zanicchi pronuncia queste fraintendibilissime parole e sui social partono le critiche. Ma qualcuno la difende: "Voleva solo dire ironicamente che lei prova a dimagrire ma non ci riesce"

Gaffe per Iva Zanicchi all’Isola dei Famosi, che alla domanda di Ilary: “Iva, hai visto quanto sono dimagriti? Secondo te chi è migliorato?”, ha risposto: “Non stanno male. Più magri si è, meglio si sta. Io non so, non ho più l’età, ma il prossimo anno l’unico modo per dimagrire è andare all’Isola. Ci sto facendo un pensiero”.

Certamente, non una risposta prudente, soprattutto quando questa risposta arriva dopo le numerose critiche del pubblico mosse al reality, “colpevole” di tenere forse un po’ troppo a stecchetto i concorrenti e far patir loro la fame.

- Advertisement -

Diverse persone, pochi giorni fa, avevano infatti parlato dell’eccessiva magrezza dei naufraghi. Ed effettivamente sono stati gli stessi naufraghi a lamentarsi della mancanza di cibo. Tra loro, ad esempio, ha avuto un forte crollo Andrea Cerioli, che era arrivato al punto di pensare di abbandonare il gioco.

Dopo le parole di Iva, le critiche si sono perciò riaccese, e Twitter è impazzito su questa sua affermazione. “”Più magri si è meglio si sta”, ci rendiamo conto di questa affermazione?”, twitta qualcuno. Ma qualcun altro tenta di difendere Iva in calcio d’angolo: “Io l’ho intesa in maniera diversa. E cioè che lei vorrebbe dimagrire ma non ci riesce”.

- Advertisement -

Effettivamente, va fatto notare che magari le parole di Iva sono state fraintese, e il pubblico è forse stato un po’ troppo duro con la cantante, poichè è infatti altamente probabile che parlasse della sua condizione personale (“Ci sto facendo un pensiero”) , non certo di un inno alla magrezza malsana.

Certo, è sicuramente stata una espressione infelice e facilmente fraintendibile.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.