La tentazione ed il mistero dei gioielli con diamanti neri

Per tutti quelli che associano i diamanti a brillanti e luminose pietre bianche, l'idea stessa di un diamante nero sembra quasi paradossale.

diamante nero1
diamante nero1

Tuttavia, queste pietre aggiungono un tocco originale ed elegante quando vengono incastonate nei gioielli, soprattutto se in abbinamento ai diamanti bianchi (tecnicamente incolore), all’oro o al platino.

Il diamante nero è una pietra incredibilmente versatile che può essere facilmente indossata in ogni occasione dando un tocco di originalità.

Comunemente, le gemme più scure sono l’ideale per aggiungere eleganza alla tavolozza dei colori cupi che accompagna le temperature più fredde. Tuttavia non pensiamo che il diamante nero sia da relegare esclusivamente all’autunno o ai periodi invernali! Grazie l’abbinamento con pietre incolore e oro bianco i gioiellieri creano gioielli moderni adatti a qualsiasi periodo dell’anno.

Diamante carbone

Conosciuti anche come diamanti carbone, i diamanti neri sono tra i più rari al mondo. La storia dietro il diamante nero è misteriosa e affascinante quasi quanto la gemma stessa. Nessuna gemma nera è mai stata trovata in nessuna miniera di diamanti in nessuna parte del mondo. Sono tutte alluvionali, nel senso che si trovano nei letti di fiumi e laghi o si depositano nel terreno.

Alcuni scienziati ritengono che queste pietre si siano formate attraverso un’esplosione stellare nello spazio esterno all’atmosfera terrestre e siano caduti sulla terra come meteoriti. Un’ipotesi più comune è che queste pietre preziose, le quali sono state trovate principalmente in Brasile e nella Repubblica Centrafricana, si siano formate in condizioni di alta pressione all’interno della Terra miliardi di anni fa e poi siano state spinte in superficie attraverso eruzioni vulcaniche.

Leggende e miti

Ci sono molti miti e leggende che circondano questa straordinaria pietra. Anticamente in India, i diamanti neri erano visti come maledetti perché assomigliavano agli occhi dei serpenti e dei ragni. Al contrario, in Italia si usava questa gemma come una specie di riconciliatore matrimoniale, in quanto si credeva che una coppia in crisi potesse salvare il proprio rapporto semplicemente toccando il diamante.

È una pietra piena di mistero e per questo, spesso, i gioielli che ne fanno uso trasmettono la stessa tenebrosa emozione.

Quasi tutte le più grandi firme della gioielleria italiana e non usano diamanti neri nelle loro collezioni.

Damiani, indiscutibilmente uno dei marchi della gioielleria più conosciuto in Italia e nel mondo, ha creato collezioni intere di gioielli con esclusivamente diamanti neri. Un esempio è la collezione Prestige con i suoi bracciali tennis e le croci a ciondolo in oro bianco e diamanti esclusivamente neri. Damiani li ha incastonati anche in alcuni preziosi orologi da donna.

Cartier, un’altra indiscussa firma della gioielleria di alta classe, fa abbondante uso di questo particolare tipo di diamanti nei suoi anelli, collane ed orecchini appariscenti.

Tra la moda più giovane troviamo Dolce & Gabbana, che nella loro collezione di orologi DG7 Gems annovera alcuni modello con incastonati 4 diamanti neri rettangolari nei 4 indici principali del quadrante.

Questa misteriosa pietra viene spesso usata anche per i gioielli da uomo, soprattutto in anelli solitari e bracciali.

 

Miti a parte, ciò che non si può negare è l’attrazione e l’appeal che il diamante nero continua ad esercitare.

 

Potrebbero interessarti anche