Laura Ziliani: stordita e uccisa nel sonno

Sarebbe stata stordita e poi uccisa nel sonno. Si attendono ulteriori risultati dell'autopsia

Sarebbe stata stordita dai farmaci e poi soffocata nel sonno Laura Ziliani, la vigilessa per la cui morte sono accusate le due figli e il genero.

Ne sono convinti gli inquirenti, dopo che dall’esame tossicologico sono risultati presenti sostanze che “potenzialmente sono idonee a compromettere le capacità di difesa“.

- Advertisement -

Bisognerà ora capire quali elementi sarà possibile rinvenire sul cadavere a distanza di 140 giorni dal decesso, atteso che la donna non presenta segni di fratture o ecchimosi.

Intanto,sul tavolo della sala da pranzo della zona dove viveva Laura nel fine settimana e le due figlie e il fidanzato della maggiore durante la settimana, è stato ritrovato un foglio scritto a mano dalla donna. Si tratta di un elenco dettagliato con tutti i possibili interventi, per trasformare la palazzina in un bed and breakfast. Potrebbe essere stato questo il movente che ha portato al suo omicidio?

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...