Le Olimpiadi non si fermano nonostante il Coronavirus

I giochi olimpici si terranno, nonostante l'emergenza

Nonostante l’emergenza Covid-19, il Giappone decide di non rinunciare alle olimpiadi. Il governo, infatti, sta mandando avanti tutti i lavori necessari per una corretta organizzazione dell’evento sportivo. Si confermano le date di inizio e di fine: dal 24 luglio al 9 agosto. Il 26 marzo inizierà il percorso della Fiamma Olimpica. A comunicare la decisione,  il capo di gabinetto nipponico Yoshihide Suga, che inoltre ha dichiarato di non aver ricevuto opposizioni dai leader del G7.

“L’emergenza legata al virus COVID-19 sta influenzando i preparativi per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e sta cambiando di giorno in giorno. Il CIO rimane pienamente impegnato nei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e, con più di quattro mesi prima dei Giochi, non crede sia necessario prendere decisioni drastiche in questa fase. E che qualsiasi speculazione in questo momento sarebbe controproducente. Il CIO incoraggia tutti gli atleti a continuare a prepararsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nel miglior modo possibile”.

La scelta che fa discutere

La questione olimpica, però, fa storcere un po’ il naso, anche perché Kozo Tashima, presidente della Federcalcio nipponica e vicepresidente del Comitato olimpico nazionale è risultato positivo al coronavirus in seguito ad un tampone. In seguito ad alcuni sondaggi, infatti, il 70% della popolazione nipponica pensava che i giochi olimpici non si sarebbero tenuti.

La maggior parte delle federazioni sportive, inoltre, hanno chiesto a Thomas Bach, Presidente del CIO, di rimandare l’evento al 2022, anno in cui sono previste anche le Olimpiadi Invernali a Pechino. Una risposta alle richieste potrebbe arrivare nella giornata di giovedì, anche se al momento tutto sembra andare avanti come annunciato

Per Malagò, presidente del Coni, un mese fondamentale per decidere le sorti dei giochi potrebbe essere Giugno, pertanto quanto è stato confermato dal governo nipponico potrebbe essere ribaltato in base all’evolversi della situazione.