Liliana Resinovich e quelle versioni dei fatti che non coincidono

Versioni dei fatti discordanti, particolari stonati. Cosa è successo a Liliana?

Cosa sia davvero successo a Liliana Resinovich continua ad essere un mistero.

A questa domanda, ha provato a rispondere ieri sera Chi l’ha visto? Al momento non ci sono indagati e la pista del suicidio rimane la principale. Ma è giallo sui telefoni di Liliana.

- Advertisement -

L’ultimo a sentire Liliana alle 8 e 22 dello scorso 14 dicembre è stato l’amico Claudio Sterpin, 82 anni. Liliana quella sera aveva avvisato Claudio che avrebbe fatto tardi al loro appuntamento, perché doveva passare in un negozio di telefonia.

Sono circa le 20 e 20 e quella sera Lialiana passa davanti ad un negozio di frutta, viene riconosciuta dalla proprietaria. Ma Liliana al negozio di telefonia non ci è mai arrivata.

- Advertisement -

Così Claudio Sterpin intanto comincia a chiamarla, insospettendosi della sua assenza. Ma dopo vari tentativi risponde una voce voce maschile, si tratta del marito di Liliana, Sebastiano Visintin, che però riattacca subito.

Il giorno della scomparsa di Liliana, racconta Sterpin, lui si insospettisce e avvisa i vicini di casa di Lilli, che vanno a suonare al marito, che dice che Liliana non c’è e che ha lasciato i suoi telefoni a casa.

- Advertisement -

Ma Sebastiano, sempre intervistato da Chi l’ha visto? racconta una versione opposta: dice di essere andato lui dai vicini a chiedere aiuto.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.