L’Isola dei Famosi 2023, notte da incubo per Cristina Scuccia

L’Isola dei Famosi 2023, notte da incubo per Cristina Scuccia che ha paura del buio e degli insetti

La partecipazione di Cristina Scuccia a L’isola dei Famosi 2023 ha destato sin da subito alcune curiosità. L’ex suor Cristina, vincitrice di The Voice of Italy 2014 prima di partire per l’Honduras si è detta entusiasta di essere parte del cast, anche se all’inizio ha esitato a dire di si poi ha capito che poteva essere un’opportunità professionale, ma anche personale.

I primi giorni su L’Isola dei Famosi non sono stati facili per la giovane ex suora che sogna di diventare una cantante. A quanto pare la notte scorsa è stata un vero incubo per la naufraga. Cristina sta affrontato una delle sue più grandi paure, quella del buio e a quanto pare non è affatto facile riuscire a superare le ore notturne.

- Advertisement -

Ad aiutare Cristina a superare le sue ansie notturne ci ha pensato Corinne Clery, che l’ha incoraggiata tutta la notte. La nota attrice conosce benissimo il tipo di paura e comprende il disagio della naufraga. Nel daytime ha infatti riferito d’averla incoraggiata, era terrorizzata dal buio, i rumori e dagli insetti: “Non potevo girarmi dall’altra parte. Esatto, non sono una che fa finta di nulla. Stava seduta impietrita e ho cercato di tranquillizzarla. Io ho sofferto del buio e so cosa significa.

Corinne Clery: “La capisco, io una volta sono svenuta”

Corinne Clery ha capito appieno il disagio di Cristina, superare alcune paure non è facile. Anche lei in passato ne ha sofferto, una volta è anche svenuta per questo non ha potuto fare a meno d’aiutarla:

- Advertisement -

“Una volta avevo così paura che sono svenuta e quindi l’ho aiutata. Alla fine si è addormentata con me accanto che l’ho fatta calmare. Perché poi qui è buio pesto non c’è nemmeno una luce non si vede nulla”. Cristina ha ringraziato l’attrice per il suo sostegno, si è sentita meno sola: “Sì è vero ho paura. Infatti ti ringrazio per essermi stata vicina. Adesso sto bene perché è giorno, ma appena andrà via la luce sarà la stessa cosa anche oggi. Sì quando mi sono spaventata perché pensavo che una fogliolina fosse uno scarafaggio. Purtroppo è stata una notte molto dura sono sincera“.

Regali per stupire i bambini: esperienze che alimentano la curiosità e...

Quando si pensa a regali per i bambini, si è soliti considerare oggetti materiali, spesso dimenticando l'inestimabile valore delle esperienze che, oltre a stupire,...