Loris, Davide Stival lascia il suo lavoro da autotrasportatore per seguire il figlio più piccolo.

loris genitori-2

Manca un giorno a Natale. Davide Stival, padre del piccolo Loris ha lasciato il suo lavoro da autotrasportatore per occuparsi di suo figlio minore. Non vuole lasciare da solo suo figlio, per questo motivo ha deciso di rimanere vicino alla sua famiglia dilaniata dall’immensa sofferenza, per la perdita di Loris. Purtroppo senza un lavoro è difficile vivere. In suo aiuto e a supportare il suo profondo dolore arrivano come la carezza di un padre, le parole di conforto del sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, che ha dichiarato la sua disponibilità a offrire un impiego al papà di Loris. Il primo cittadino ha scritto una lettera al legale di Davide Stival, Daniele Scrofani, in cui esprime la sua volontà di cercare una occupazione per il suo assistito:

“Ho ritenuto d’intervenire nella triste e dolorosa vicenda del piccolo Loris Stival sia come sindaco di una città rimasta fortemente colpita da tale tragedia, sia come padre – ha detto il sindaco Nicosia. Nel corso dei funerali del bambino ho avuto modo di parlare con l’avvocato Daniele Scrofani, che rappresenta Davide Stival, e manifestargli la disponibilità del Comune a trovare una soluzione che dia modo a quest’ultimo, di stare vicino al bambino più piccolo, rimasto improvvisamente senza fratellino, ma anche senza mamma”. Infine ha aggiunto: “Se le altre istituzioni, più vicine per territorio o con maggiori risorse burocratiche, come la Regione, non riuscissero a trovare una soluzione, cercheremo di trovarla noi per dare un lavoro a papà Davide

Intanto, l’avvocato Franco Villardita, della mamma del piccolo Loris ha fatto ricorso al Tribunale del Riesame per chiedere la scarcerazione. Veronica Panarello, potrebbe essere liberata, ( in quanto le tracce di Dna, trovate sotto le unghie di Loris non appartengono a lei). E’ in carcere per l’accusa di aver ucciso suo figlio Loris Stival morto il 29 novembre 2014. Nonostante questa nuova verità Davide Stival non è più andato in carcere a trovare sua moglie. Le indagini sul caso Loris, stanno diventando sempre più enigmatiche! Non dobbiamo dimenticare che il mondo dell’infanzia non deve essere profanato dall’egoismo del mondo degli adulti! Il bambino chiama la mamma e domanda: “Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto?”. La mamma ascolta, piange e sorride mentre stringe al petto il suo bambino “Eri un desiderio dentro al cuore”. (Rabindranathan Tagore).

Potrebbero interessarti anche