Lutto in Sudafrica: ucciso il portiere della nazionale Senzo Meyiwa

default

Il portiere e capitano della nazionale sudafricana, Senzo Meyiwa, è stato ucciso in un tentativo di rapina finito male. Il calciatore si trovava a casa della fidanzata, vicino Johannesburg, quando tre malviventi sono riusciti ad entrare in casa, uno di loro ha chiesto al calciatore di consegnarli il cellulare e poi gli ha sparato. La polizia sta cercando delle tracce ed ha offerto una ricompensa a chiunque sia in grado di fornire una testimonianza concreta per trovare gli autori dell’omicidio.

Meyiwa era il portiere titolare degli Orlando Pirates e proprio il giorno precedente all’assassinio aveva disputato un match di Telkom Cup, la loro coppa nazionale, vinto per 4-1 contro l’Ajax di Città del Capo. Stava disputando un’ottima stagione anche con la nazionale dove nelle prime quattro gare di qualificazione alla coppa d’Africa aveva sostituito il portiere titolare Khune infortunato, lasciando la porta inviolata per tutti i match da lui disputati.

Loading...

Quello di Meyiwa è stato il secondo decesso di un’atleta africano negli ultimi giorni, dopo che Mbulaeni Mulaudzi, ex medaglia d’argento olimpica negli 800 metri, è rimasto ucciso in un incidenta stradale.

Potrebbero interessarti anche