Mafia: blizt per le cosche calabresi tra Bologna e Reggio Emilia: 13 arresti

dia

Le forze dell’ordine di Bologna, Reggio Emilia e Modena, con la partecipazione dei militari di Crotone, stanno eseguendo da ieri un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal GIP di Bologna, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia per riciclaggio.

Risultano inquisite 13 persone (sette destinatari di custodie cautelari in carcere e 6 agli arresti domiciliari) tutte ritenute attigue alle cosche Cosca Arena e Nicoscia di Isola Capo Rizzuto. L’accusa ritiene gli indagati colpevoli di concorso tra loro e nel contesto di un medesimo disegno criminoso, illecitamente e artificiosamente intestato a prestanome, società, beni mobili ed immobili, con il reinvestimento di capitali di illecita provenienza.

Loading...

I militari spiegati sarebbero 250 con l’uso di cani cinofili ed elicotteri, mentre sono stati sequestrati oltre 13 milioni di euro di beni immobili.