‘Maglioni di cashmere’ il nuovo pezzo di Enneo2

Il rapper palermitano Enneo2 torna alle scene con un nuovo singolo.

Il video è stato girato nelle strade più urban di Palermo e la spiaggia di Mondello.

Dopo ‘Respect my walk‘, ‘Palifornia‘ e ‘Totem‘ – a distanza di quattro anni – Enneo2 (all’anagrafe Simone Schicchi) torna alla musica.

Chi è Enneo2?

Rapper, pianista di musica jazz e batterista è questo e molto altro altro Enneo2. Da pochi giorni su Youtube è possibile ascoltare il suo ultimo pezzo ‘Maglioni di Cashmere‘ che anticipa l’uscita di ‘Nostalgia EP‘. Fatica musicale prodotta dalla sua major storica, la Street Label Records, e di Tonic dei 21 Grammi Team dà vita a una canzone introspettiva, malinconica e fredda che nasconde una riflessione sociale sui tempi moderni.

Maglioni di cashmere, sintesi dell’individualismo contemporaneo

Maglioni di cashmere” è la sintesi del materialismo che vige oggigiorno. Gli oggetti, l’individualismo e l’esteriorità (presente dovunque nei social networks) dovrebbero colmare delle lacune interiori e psicologiche.

Il brano soul funk ha un video che mostra la città di Palermo molto urbana e la bellissima borgata marittima di Mondello.  La regia è di Frank Falletta che ha fornito un gusto astratto e dinamico al video.

Il rap, una voce della strada in Sicilia

Oltre Enneo2 sarebbe giusto considerare altri rappers siciliani quali Picciotto, Spika, Stokka&Madbuddy, L’Elfo, DJV e Freddie Sperone che si trasformano in portatori di una cultura rap regionale. 

Mancanza di lavoro, periferie, litigi, violenza e malcontento sono le tematiche più citate nei loro testi cuciti addosso ai loro temperamenti apparentemente duri e prepotenti che nascondono invece una grande voglia di riscatto.

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico.Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto.Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche