Milano: “La donna che allatta” bocciata dalla Commissione di esperti. Ci sarà un riesame

L'opera di Vera Omodeo evidentemente non sarà collocata in un luogo pubblico. "Valori non condivisibili da tutti" il commento della Commissione di esperti

Valori non condivisibili da tutti” questo il verdetto della Commissione di esperti del Comune di Miano che hanno negato l’autorizzazione di collocare in uno spazio pubblico l’opera di Vera Omodeo che era originariamente destinata a Piazza Duse, non lontano da Porta Venezia, nel cuore di Milano.

A dir poco stupore quanto sollevato con questa dichiarazione della Commissione con riferimento a questa statua in bronzo che vuole rappresentare la maternità e raffigura una donna mentre allatta suo figlio.

- Advertisement -

Anche il titolo dell’opera, ovvero “Dal latte materno veniamo”, non avrebbe trovato grandi consensi tra i componenti della Commissione di esperti.

La famiglia dell’artista che la realizzò, Vera Omodeo, avrebbe voluto regalarla per omaggiare la città di Milano e la scelta del luogo era caduta su Piazza Eleonora Duse, in quanto anch’essa dedicata ad una donna.

- Advertisement -

La Commissione, invece, ha suggerito ai famigliari dell’artista di destinare l’opera ad un luogo privato, ad esempio un ospedale o un istituto religioso, “dove sarà maggiormente valorizzato il tema della maternità” per citare le testuali parole usate dai commissari del comune di Milano.

La figlia dell’autrice della statua ha dichiarato che non vogliono ‘nasconderla’ in un luogo chiuso e privato e ha esortato il sindaco e l’assessore di Milano affinché le trovino una adeguata collocazione.

- Advertisement -

Sala: “Chiederò di riesaminare la questione”.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.