Misure anti Covid-19 dal 16 gennaio, ecco le nuove aree di criticità

L'Italia ritorna divisa in aree di criticità, lo rende noto Palazzo Chigi attraverso il suo canale Facebook ufficiale. Ripassiamo le regole fondamentali

Palazzo Chigi sulla sua pagina ufficiale Facebook ha pubblicato quattro importanti slide. Si tratta del Dpcm 14 gennaio 2021, con le principali disposizioni suddivise per aree di criticità. Le disposizioni sono partite dal 16 gennaio 2021, la suddivisione dell’Italia in fasce di colore rispetto che a giorni rossi o di colore fa comprendere come la situazione epidemiologica viene di nuovo trattata valutando le specificità locali. Ecco la sintesi delle regole principali per zona gialla, arancione e rossa.

Misure anti Covid per la zona gialla

Da domani sono area gialla le regioni Basilicata, Campania, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna e Toscana

  • La circolazione nelle regioni è consentita dalle 5 alle 22, dalle 22 alle 5, quindi di notte, vietata la circolazione in altre regioni salvo motivi di lavoro, necessità, salute e rientro alla residenza, domicilio o abitazione che è sempre consentita.
  • Gli spostamenti regionali giornalieri prevedono una visita al giorno a casa di amici o parenti, massimo due persone più figli minori di 14 anni, persone disabili o non autosufficienti.
  • Per le scuole, è prevista l’attività in presenza al 100% per asili (infanzia), elementari e medie. Per le scuole superiori è prevista presenza alternata per minimo 50% e fino al 75% degli studenti. Ci sarà controllo sul riempimento massimo dei mezzi di trasporto pubblico previsto al 50%.
  • Nei giorni festivi e prefestivi saranno chiusi centri e parchi commerciali, saranno aperti solo determinati negozi essenziali. Consumazione in bar e ristoranti prevista dalle 5 fino alle 18, dalle 18 alle 22 permesso solo asporto di cibi e bevande, consegna a domicilio senza limiti di orario. Aperti musei e mostre da lunedì al venerdì, aperti solo i centri sportivi, no palestre, teatri e cinema.

Misure anti Covid per la zona arancione

Le regioni arancioni saranno Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto

  • Consentita la circolazione dalle 5 alle 22 nello stesso Comune. Dai comuni fino a 5000 abitanti sono consentiti spostamenti anche entro i 30 km dai confini con divieto di andare nei capoluoghi di provincia.
    Possibilità di spostarsi negli altri comuni per lavoro, salute e necessità urgenti. Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito.
    Per la scuola, prevista attività in presenza al 100% per infanzia, elementari e medie. Per le scuole superiori didattica in presenza alternata per minimo 50% e fino al 75% degli alunni. Anche qui, controllo riempimento mezzi di trasporto ad eccezione di quello scolastico dedicato.
  • Nelle zone arancioni consumazioni sempre vietate all’interno di bar, ristoranti e nelle adiacenze. Possibile dalle 5 alle 18 l’asporto di cibi e bevande a tutti i locali. Dalle 18 alle 22 solo dai locali con cucina. Consegna a domicilio senza limiti di orario, vietato consumare cibi e bevande in strade o parchi dalle 18 alle 5.

Misure anti Covid per la zona rossa

Le regioni di zona rossa sono: Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Sicilia

  • La circolazione è consentita solo per lavoro, salute o necessità. Possibilità di una sola visita al giorno a casa di parenti o amici nello stesso comune. Sempre massimo 2 persone più figli minori o persone non autosufficienti conviventi. Dai comuni fino a 5000 abitanti consentite le visite entro i 30 km dai confini ma con divieto di andare nei capoluoghi di provincia.
  • Chiusi negozi, centri commerciali e mercati, centri commerciali, aperti barbieri, parrucchieri e lavanderie. Restano aperti farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti di vendita per alimentari, tabacchi, edicole, libri, vivai e altri beni necessari. Saranno chiusi musei, mostre, teatri, cinema, palestre e centri sportivi.
  • Consumazione sempre vietata all’interno di bar e ristoranti e nelle adiacenze. Permessi con orari asporto di cibi e bevande, senza limiti di orario le consegne a domicilio.
  • Per le scuole è prevista la didattica a distanza al 100% solo per seconda e terza media, scuole superiori. Chiuse le università salvo specifiche eccezioni. Trasporto pubblico, previsto riempimento massimo al 50% ad eccezione del trasporto scolastico dedicato.

Riassunto grafico delle principali Misure anti Covid dal 16 gennaio

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter

Eagle Pictures. Le novità Home Video di agosto 2024

Grandi successi di pubblico, film premi Oscar® e un’imperdibile animazione per tutta la famiglia tra i titoli Home Video in uscita ad agosto grazie a Eagle...