Modena: prima condanna ai No vax per fake news

La responsabile delle affissioni dovrà pagare una multa

È in arrivo la prima condanna a un No vax per procurato allarme e notizie false, 400 euro di multa.
Lo ha stabilito il gip di Modena il giudice Paola Losavio, nei confronti di Magda Piacentini, che commissionò l’affissione di diversi manifesti sei metri per tre, tra il 18 e il 22 febbraio scorso, con la scritta: “Non speculate sui bambini, vogliamo la verità sui vaccini: 21.658 danneggiati nel triennio 2014-16 secondo i dati Aifa”.

I dati che riportavano i manifesti delle associazioni Riprendiamoci il pianeta-Movimento di resistenza umana” e “Genitori del No Emilia Romagna”, non erano corretti, difatti i numeri si riferivano al totale di segnalazioni sospette e non ai bambini che avevano realmente subito danni, come invece avevano riferito i No vax sui social network.

L’indagine è scattata su esposto del professor Vittorio Manes per conto della Ausl Modena. L’Ausl ha ribadito che «la diffusione di tali contenuti fa leva su false informazioni in grado di disorientare i cittadini inutilmente».

Loading...
Potrebbero interessarti anche