Morti sul lavoro: oggi in poche ore due incidenti in provincia di Brescia e di Potenza

Le due vittime erano operai di 46 e 56 anni. Le cause, una caduta da un'impalcatura e lo schiacciamento sotto una lastra metallica

Giornata nera quest’oggi per gli incidenti sul lavoro. Nel giro di poche ore se ne sono verificati due, entrambi gravi in quanto hanno avuto per conseguenza la morte dei lavoratori.

La prima vittima aveva 46 anni: stava lavorando in cantiere a Lograto in provincia di Brescia quando è stato investito da una lastra metallica di grandi dimensioni che l’ha schiacciato. L’uomo nel momento in cui si è verificata la disgrazia stava manovrando un carroponte e, a quanto riferito dai testimoni, questa pesante lastra si è staccata dal suo sito e l’ha travolto.

- Advertisement -

Il 46enne è morto per schiacciamento.

Mario Bailo, presidente della UIL di Brescia, ha dichiarato che i lavoratori dell’impresa, la Era Siderurgica, gli hanno riferito che le strutture dei carroponte sono datate e che si procedeva ad interventi di manutenzione solo quando questi si bloccavano.

- Advertisement -

Il secondo operaio deceduto oggi sul luogo di lavoro aveva 56 anni e si trovava su un’impalcatura a Oppido Lucano in provincia di Potenza all’interno di un cantiere realizzato per la costruzione di una chiesa.

L’uomo stava lavorando all’esterno e si trovava in piedi sull’impalcatura, poi all’improvviso la caduta a terra. Dalla ricostruzione dei fatti, risulterebbe che a provocare la caduta sia stato un forte colpo di vento che ha spostato una lamiera che ha colpito l’uomo facendogli perdere l’equilibrio. La caduta da un’altezza di circa 3 metri è stata fatale. Il 56enne è morto sul colpo.

- Advertisement -

Oltre agli operatori del 118, sono giunti in cantiere anche i Carabinieri della compagni di Oppido Lucano e di Acerenza.

In entrambi i casi, i presenti hanno chiamato i soccorsi i quali però hanno potuto solo constatare il decesso dei due operai.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.