Musk ha acquistato Twitter, riattiverà l’account di Trump?

Il magnate miliardario vuole "garantire la libertà di parola" agli utenti della grande piattaforma social

Elon Musk ha acquistato il gigante dei social media Twitter per la somma di 44 miliardi di dollari. L’obiettivo principe del magnate canadese-sudafricano, naturalizzato statunitense, è quello di “garantire la libertà di parola”, parole sue!

Il magnate miliardario ha annunciato grandi cambiamenti su Twitter, una vera e propria rivoluzione: in primis verranno aboliti i paletti della policy che hanno caratterizzato il social network fino all’arrivo di Musk. Paletti che si contraddistinguevano proprio per il rigore contro le fake news e i contenuti illegali, fra cui quelli inneggianti all’odio razziale e che potevano creare situazioni pericolose e di disagio fra gli utenti. L’avvento di Elon Musk sembra invece andare dalla parte opposta e assicurare ad ogni utente di Twitter massiama libertà di parola e di espressione.

- Advertisement -

Spero che anche il mio peggior critico rimanga su Twitter, perché è proprio questo che significa la libertà di parola” si augura l’imprenditore, forte della sua volontà di voler tirare fuori da Twitter tutto il potenziale finora rimasto inespresso, almeno secondo lui.

Senza dubbio la sua presa posizione farà discutere e “storcere il naso” a molti; ad esempio l’Unione Europea, che proprio in questi giorni sta varando un disegno di legge per regolamentare fake news e contenuti illegali postati sulle maggiori piattaforme social.

- Advertisement -

L’altra novità rivoluzionaria apportata da questa acquisizione è il futuro stesso della società, che lascerà le quotazioni in borsa di Wall Street entro il 2022 e diventerà un’azienda privata al 100%, di totale proprietà di Musk.

La nuova proprietà non si è pronunciata sulla possibilità di riattivare l’account dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, bannato permanentemente dopo gli episodi “discussi” dell’assalto a Capitol Hill.

- Advertisement -

Ad ogni modo ha chiarire la questione ci ha pensato il diretto interessato: “Spero che Elon acquisisca Twitter perché lo migliorerà, è una brava persona. Ma io resterò su Truth”, dice Trump, a Fox News, facendo riferimento al ‘suo’ social“.