Mutuo casa 100 per cento, quali sono i requisiti per accedere

i Mutui cento per cento riescono a coprire l'intero valore dell'immobile da acquistare, ecco come è possibile ottenerlo e quali sono i requisiti minimi

I famosi mutui casa 100 per cento hanno fatto il loro ingresso nel nostro paese grazie al boom immobiliare, negli anni però sono quasi scomparsi dalle offerte degli istituti bancari a causa della grave crisi che tutt’oggi è presente nel nostro Paese. Nel 2020 però i mutui in questione sono ritornati in auge a seguito dell‘apertura al credito da parte degli istituti di credito. 

Cos’è il mutuo casa 100%

Il mutuo in questione è caratterizzato dal fatto che finanzia l’intero valore dell’immobile così come viene determinato dal cosiddetto prezzo di acquisto o dalla perizia predisposta. È agevole comprendere che ciò che contraddistingue questi mutui rispetto agli altri prestiti effettuati normalmente dagli istituti di credito, sta proprio nella percentuale della somma finanziata ovvero il 100%. Normalmente la somma finanziata è inferiore ed oscilla intorno all’80%, o anche meno, del valore stimato dell’immobile. Tuttavia è doveroso sottolineare che l’istituto di credito, prima di concedere il mutuo, possa preventivamente richiedere una maggiore garanzia come ad esempio una fideiussione o una ipoteca iscritta sull’immobile.

- Advertisement -

Le funzioni del mutuo 100%

Normalmente i mutui in questione hanno una funzione ben precisa ovvero quella di agevolare le esigenze di chi ha la necessità di acquistare la prima casa. I mutui 100% infatti vengono utilizzati da chi non ha un’adeguata capacità di risparmio con conseguente incapacità di offrire alle banche solide garanzie come ad esempio le giovani coppie che vogliono acquistare una casa propria.

Maggiori rischi contrattuali 

Ciò che maggiormente lo contraddistingue, ovvero il fatto che il mutuo 100 per cento copre il 100% delle spese, al tempo stesso aumenta in modo esponenziali i rischi dell’operazione economica. Parliamo sostanzialmente di un aumento degli spread applicabili al prestito, e dei tassi di interesse derivanti dallo stesso. Ovviamente a seconda del diverso tipo di accordo raggiunto con l’istituto di credito, il rimborso potrà avvenire con l’applicazione di un tasso di interesse variabile, misto o fisso per un periodo temporale che può oscillare dai 10 ai 30 anni. 

- Advertisement -

Come ottenere un mutuo 100%

Normalmente gli istituti di credito che erogano questa tipologia di mutui sono molto cauti a concederli, il motivo sta nell’eccessivo rischio che essi comportano anche nei confronti degli istituti di credito erogatori. Ovviamente maggiori rischi subisce l’istituto di credito e maggiore saranno gli interessi che applicheranno al prestito. Sicuramente non è una questione semplice ottenere un mutuo 100% ma nonostante ciò non è comunque impossibile. L’iter da porre in essere per accendere a questi mutui casa è molto più farraginoso, normalmente è richiesta anche la presenza di un consulente del credito per garantire una adeguata compilazione dei documenti. Le strade principali per poter accendere un mutuo 100% si riducono sostanzialmente a due;

  • Accedere al Fondo di Garanzia Prima Casa Consap;
  • Avere il supporto di un parente o di un conoscente che assume le vesti di garante.

A seconda della prima o seconda opzione sarà diverso il soggetto garante, nel primo caso infatti sarà lo stesso Stato ad essere garante, o meglio, il fondo all’uopo predisposto. Nel secondo caso invece sarà un parente o un conoscente ad assumere queste vesti, sarà il genitore o un parente stretto a dover sottoscrivere la polizza fideiussoria a garanzia del mutuo. Il fatto che il mutuo ricopre il 100% del valore dell’immobile rende necessaria la presenza di una solida garanzia per l’istituto di credito erogante.

- Advertisement -

Requisiti 

Uno dei requisiti necessari per ottenere un mutuo casa 100% è una solida garanzia da offrire all’istituto di credito, una polizza fideiussoria che copre almeno il 20% del valore del finanziamento. Altro requisito fondamentale è una stabilità lavorativa, ovvero entrate certe come ad esempio un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, per poter ottenere un mutuo 100%, occorre non essere iscritti nelle cosiddette liste dei “cattivi pagatori” ovvero non essere stati segnalati dal CRIF per aver pagato in ritardo o per non aver pagato una o più rate di un prestito concesso.

Lista delle Banche aderenti

Banca Carige; Banca Sella; Mps; Credito Valtellinese; Banca Cassa di Risparmio di Savigliano; Banca del Territorio Lombardo Credito Cooperativo; Banca della Marca Credito Cooperativo; Banca di Ancona Credito Cooperativo; Banca di Credito Cooperativo G, Toniolo di San Cataldo. Per ulteriori informazioni da parte di utenza privata rivolgersi ai soggetti finanziatori che hanno aderito all’iniziativa. Elenco Banche/Intermediari finanziari aderenti all’iniziativa.

Normativa e Modulistica

[ATTENZIONE la Consap avverte: le domande compilate su moduli diversi da quelli scaricabili sul sito ufficiale, o dai siti del MEF o dell’Abi, non potranno essere prese in considerazione] .

Recapiti per contattare il fondo di garanzia per la Prima casa

  • Posta Elettronica Certificata (PEC): consap@pec.consap.it (utilizzabile solo da altra PEC)
  • Indirizzo: Consap Spa, Via Yser, 14 – 00198 Roma

Leggi anche: Sospensione mutuo prima casa: pubblicato il nuovo modulo

Panini Comics celebra Deadpool

Deadpool, il Mercenario Chiacchierone del grande Universo Marvel,torna protagonista al cinema con Deadpool & Wolverine, film Marvel Studios nelle sale italiane a partire da...