Napoli: nave contro la banchina del porto. Decine di feriti

Un impatto violento quanto inaspettato ha provocato la caduta a terra di diversi passeggeri che in quel momento si trovavano in piedi

Ad urtare una banchina al Molo Beverello nel porto di Napoli è stata la nave veloce “Isola di Procida”.

L’imbarcazione era partita da Capri. Navigazione regolare e tranquilla, finché, giunta nel porto del capoluogo campano, durante le operazioni di ormeggio ha urtato la banchina.

- Advertisement -

Come dichiarato dai presenti sul molo e dalle persone a bordo, si è trattato di un colpo molto forte, anche perché assolutamente inaspettato. Infatti, molti viaggiatori al momento dell’impatto si trovavano in piedi e per questo motivo sono caduti a terra.

Per alcuni solo una brutta botta, mentre altri sono risultati feriti, almeno una trentina.

- Advertisement -

Sono stati chiamati i soccorsi e gli operatori del 118 hanno trasportato in ospedale circa 30 persone: alcune in codice giallo, altre in codice verde, dando la precedenza alle prime.

La compagnia di navigazione ha dichiarato la sua massima disponibilità a collaborare con le autorità marittime nell’identificazione della causa dell’accaduto, nonché delle responsabilità conseguenti. Verranno svolte dunque tutte le verifiche del caso. Ad ogni modo, si suppone si sia trattato di un guasto tecnico di cui ora si dovranno appurare i dettagli.

- Advertisement -

“Isola di Procida” risulta in buone condizioni e la compagnia ha assicurato di svolgere regolarmente la manutenzione di scafo e macchinari.

Dopo l’incidente, sono saliti a bordo insieme agli operatori sanitari del 118 gli agenti della Polizia di Stato e della Capitaneria di porto.

Al momento pare esclusa l’ipotesi di un errore umano durante l’effettuazione della manovre di ormeggio.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.