Nigeriano prende a sassate auto parcheggiate

Un nigeriano ha danneggiato alcune vetture

San Donà di Piave (Venezia): un uomo ubriaco ed in preda alla furia si è scagliato contro diverse autovetture parcheggiate nei pressi della stazione ferroviaria, frantumando anche la vetrina di un bar gestito da nordafricani. L’uomo, inoltre, è arrivato addirittura ad aggredire le forze dell’ordine giunte sul posto per placarlo.

L’uomo colpevole dell’assurda vicenda è un trentenne nigeriano residente ad Udine, che è stato arrestato con molta difficoltà dai poliziotti. Il fatto è avvenuto domenica 1 dicembre, e l’uomo è accusato di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Le testimonianze dei passanti

L’uomo, al momento dell’accaduto, è stato trovato barcollante e in condizione di alterazione psicofisica per via del consumo eccessivo di alcolici. Dopo aver raccolto alcune pietre pesanti, le ha poi scagliate con forza contro le automobili presenti nell’area del parcheggio. Le vetture danneggiate sono 12: finestrini e lunotti posteriori sono statui frantumati e per alcune di esse il danno è stato maggiormente ingente. La stampa locale ha inoltre sottolineato che è stato scaraventato contro le vetture anche un bidone dell’immondizia.

Sembrava un pazzo scatenato“, ha spiegato dei presenti a “La Nuova Venezia“, “Ha lanciato contro un’auto anche un bidone della spazzatura preso in via Sabbioni, poi ha iniziato a prendere le auto a sassate“. Giorgio Talon, ex sindaco di Eraclea (Venezia),  si è trovato davanti l’uomo  mentre era intento a tirare un sasso contro la sua auto, danneggiandola.

La vetrata del bar in via Sabbioni citato in precedenza, è stata completamente distrutta da una sassata scagliata dal nigeriano. Tutti i presenti hanno dichiarato di aver vissuto attimi di paura, e di aver allertato prontamente le forze dell’ordine che hanno avuto problemi nell’arrestare l’uomo.

Leggi anche: Siena: professore universitario elogia il pensiero di Hitler su Twitter